Chions-Campodarsego, mister Andreucci alla vigilia: “Stiamo attenti, affrontiamo una delle squadre migliori”

Dopo la brillante vittoria nel derby con l’Este, e una classifica che improvvisamente si è riaperta con le distanze dalla vetta ridotte a soli tre punti, domani alle 14.30 il Campodarsego è chiamato ad una partita delicatissima, l’ennesima di questo inizio di girone di ritorno. I biancorossi sono ospiti del Chions, la matricola terribile che nella gara d’andata espugnò il “Gabbiano” per 3-1 e che oggi si trova, meritevolmente, a due passi dalla zona playoff. La squadra di mister Andreucci insegue un successo in trasferta che manca ormai da un paio di mesi, dal blitz in casa dell’Arzignano. Domani, nel pordenonese, tre punti avrebbero un peso specifico fondamentale. Queste le dichiarazioni dell’allenatore del Campodarsego, Antonio Andreucci, alla vigilia della sfida.

Sulla settimana: “Le vittorie aiutano ad alzare il morale e l’autostima, veniamo da un grande successo nel derby contro l’Este e questa settimana ci siamo ripresentati con ancora maggior entusiasmo. La classifica è una realtà, non uno stimolo, ma un realtà è anche il fatto che ci sono ancora tantissime partite da giocare, e in questo momento dell’anno bisogna pensare ad una gara alla volta. Nel derby abbiamo avuto la conferma di quanto sia importante la continuità in questa categoria, nell’arco di una stagione ma anche nell’arco di una singola partita: quella vittoria ci ha lasciato la sensazione che possiamo andare avanti molto bene su questa strada”.
Sulla sconfitta dell’andata: “Io non ero ancora in panchina, ma arrivò una sconfitta che probabilmente sul momento parve sorprendente, ma che il tempo ha dimostrato essere giunta contro una squadra tra le migliori del campionato”.
Sull’avversario: “Il Chions ha un attacco di prim’ordine, con giocatori importantissimi come Dimas, Urbanetto, Acampora, che sono elementi da prime posizioni e lo stanno dimostrando. Sono una squadra solida, molto concreta, che come detto ha nelle qualità offensive la sua maggiore risorsa: dovremo essere bravi a concedere il meno possibile”.
Sull’atteggiamento: “Dalla squadra mi aspetto tanta umiltà, perché andiamo a giocare su un campo molto difficile che in alcuni momenti ci imporrà anche di pensare a difenderci, ma anche tanta determinazione, perché dobbiamo mettere sul campo il nostro gioco. Ci vorrà molta attenzione, dovremo fare una partita curando molto bene le distanze tra i reparti: tatticamente dovremo essere molto bravi, il Chions è una squadra che tende ad allungarti le linee, lo fanno non per caso ma a ragion veduta. Dovremo essere bravi a rimanere vicini, se lo faremo sarà una partita molto combattuta e abbiamo tutte le possibilità per fare bene”.
Sulla squadra: “Stiamo bene, abbiamo tutti i giocatori a disposizione. L’unico dubbio è Seno, che in settimana ha accusato una leggera influenza, vediamo se riusciremo a recuperarlo”

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien