Cjarlins-Campodarsego chiude la stagione e apre l’appendice playoff, mister Andreducci: “Un campionato da 7 in pagella”

Si chiude il campionato, si spalancano le porte dei playoff. Domani alle 15 il Campodarsego chiude, con la 34.ma giornata, la sua stagione nel girone C di serie D, affrontando in trasferta il Cjarlins Muzane e attendendo, dai risultati degli altri campi, il nome dell’avversaria che affronterà nelle semifinali playoff. Ormai certa aritmeticamente del suo quarto posto, la formazione biancorossa affronterà domenica prossima in trasferta la terza classificata: attualmente sarebbe l’Union Feltre, che domani chiude in casa con la Clodiense, oppure, se avvenisse il sorpasso, l’Adriese, che con una vittoria col Levico sarebbe certa della seconda piazza. Queste le dichiarazioni alla vigilia dell’allenatore del Campodarsego, Antonio Andreucci.

Sull’ultima partita: “Gli impegni ufficiali servono sempre, i tre punti di domenica scorsa col Trento hanno lo stesso valore di quelli fatti alla prima di campionato. Questo ultimo impegno sarà un’altra occasione buona per vedere all’opera qualcuno che ha giocato meno nell’ultimo periodo, a cominciare da Franciosi che in vista dei playoff deve recuperare una miglior condizione, così come sarà ovviamente anche un’opportunità per far rifiatare altri che invece hanno speso molto. Per noi sarà una domenica importante, ma voglio anche fare l’in bocca al lupo a Maurizio Bedin e ai suoi ragazzi della Juniores, che oggi si giocano una partita importante con la Feltrese per raggiungere le fasi finali di categoria: un’ulteriore dimostrazione di quanto questa società, anche col suo settore giovanile, stia lavorando benissimo da tanti anni”.
Sull’avversario: “Il Cjarlins è un’ottima squadra, che magari era partita per fare un campionato di vertice ma poi, si sa, le difficoltà di questa categoria ti possono anche portare a lottare per obiettivi diversi. Hanno un parco attaccanti tra i migliori del girone, che ha sempre dimostrato il suo valore in categoria, e giocatori esperti anche tra difesa e centrocampo. Noi facciamo ancora i conti con qualche assenza, che nelle ultime gare non ci ha comunque impedito di giocare bene e mettere in mostra qualche giovane interessante. Conto sull’organizzazione della squadra, per fare comunque bella figura. Spero per la settimana prossima di recuperare Castro, Zane e Cazzaro, mentre per Pelizzer la stagione è finita”.
Sulle possibili avversarie ai playoff: “Quale preferirei affrontare? Diciamo che le motivazioni fanno la differenza più di ogni altra cosa. L’Union Feltre è al suo primo anno nei playoff e vorrà voglia dimostrare il suo valore, l’Adriese ha fatto invece un ottimo campionato, è seconda e vorrà ribadire questa sua posizione. Sono entrambe squadre di valore, a questo punto, per noi, una vale l’altra”.
Il bilancio del campionato: “Credo che quando si arriva alla fine di una stagione sia necessario valutarla nel suo complesso. Durante l’anno abbiamo avuto delle situazioni che probabilmente non ci hanno fatto lottare per i primi posti, e mi riferisco in particolar modo agli infortuni. Alla lunga qualche punto l’abbiamo perso, ma ritengo che il Campodarsego abbia fatto un campionato adeguato rispetto a tutto ciò che ci è capitato: alla squadra do un bel “sette”, perchè arrivare quarti, quest’anno e in questo girone, non era assolutamente facile”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien