Lavori in corso al “Gabbiano”: prende forma il nuovo quartier generale del club

Lo stadio “Gabbiano” avanza a grandi passi verso una nuova dimensione. Nel tempo, l’impianto di via Olmo diventerà sempre più il quartier generale del Campodarsego Calcio, e nelle ultime ore due primi, importanti passi sono stati fatti. In primo luogo, il passaggio ufficiale della segreteria sportiva, che saluta il centro sportivo “Marconi” di Reschigliano dove sino ad oggi era sempre stata: da ieri, gli uffici di segreteria della prima squadra, del settore giovanile, e con essi le sale riunioni, sono arrivati in quella che d’ora in poi sarà la loro  nuova ubicazione. Ma non ultimo, sono iniziati anche i primi  lavori importanti al campo principale dello stadio “Gabbiano”: ruspe al lavoro per l’allargamento del recinto di gioco  prospiciente alla tribuna, che sta per essere allargato di  cinque metri alle spalle della porta opposta alla tribuna ospiti, con l’obiettivo, l’estate prossima, di uno spostamento  materiale delle porte e del terreno di gioco per allargare lo spazio, sin qui esiguo, alle spalle delle due linee di porta.

“Per noi è una giornata importante”, spiega il presidente, Daniele Pagin, “Innanzitutto lo spostamento della sede al Gabbiano è un passaggio storico, perchè questo sarà il futuro del Campodarsego calcio, con lo stadio destinato a diventare la nostra base operativa in tutto e per tutto. Il Comune ci ha assicurato, ormai possiamo dirlo, che dopo l’estate arriverà il campo sintetico, e quindi questo diventerà davvero un centro sportivo con la ‘C’ maiuscola. Sono contento, perchè siamo arrivati ad un punto importante: il settore giovanile sta crescendo con grande entusiasmo, quest’anno arriveremo probabilmente ad avere circa trecento iscritti tanto che avremo due squadre Giovanissimi in più, e forse ce ne sarà anche una terza ulteriore. Da un altro punto di vista, sono iniziati anche
i lavori per l’allungamento del campo di gioco, il Comune ci ha messo a disposizione questa facoltà e già per l’inizio del campionato questo stadio avrà un’immagine diversa da quella che eravamo abituati a vedere: ce n’era bisogno, con questi cinque metri in più dietro una porta, ora faremo il fondo e sistemeremo tutto, ci sarà finalmente spazio dietro la porta per i fotografi e per il riscaldamento, in attesa l’anno prossimo di spostare poi materialmente anche le due porte”.

 

 

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien