Un nuovo arrivo in casa Campodarsego: Cristian Pasquato è biancorosso!

Il Campodarsego Calcio è felice di comunicare di aver acquisito negli ultimi giorni, con il completamente nel transfer necessario al tesseramento, le prestazioni sportive dell’attaccante padovano Cristian Pasquato. Originario di Vigonza, una carriera brillante nei massimi campionati professionistici italiani e nelle nazionali giovanili, oltre alle recenti esperienze all’estero con squadre russe e polacche. Pasquato, che ormai dalla scorsa estate si allenava con il gruppo del Campodarsego, da oggi è da considerarsi a tutti gli effetti un giocatore biancorosso.

LA SCHEDA. Nato a Vigonza, il 20 luglio del 1989, Cristian Pasquato cresce calcisticamente nel settore giovanile del Padova e del Montebelluna, prima di approdare alla Juventus nel 2003. In maglia bianconera, vincendo da protagonista un campionato Allievi Nazionali e poi la Supercoppa Primavera nella stagione 2007/2008 ed esordendo in serie A, contro il Cagliari, l’11 maggio del 2008. Da lì in poi, comincia a giocare per diversi anni in serie B, con le maglie di Empoli, Triestina, Modena e Torino, intervallate dalle stagioni in serie A con Lecce e Bologna. Torna nel 2013 a vestire la maglia del Padova, prima di viaggiare ancora tra Pescara e Livorno. Nel 2016 si trasferisce in Russia, l’anno dopo in Polonia: con il Legia Varsavia, vince un campionato e una coppa di Polonia. Con la maglia azzurra, Pasquato ha nel mentre vestito le maglie di diverse rappresentative, tra l’Under 16 e l’Under 21.

IL BENVENUTO. Queste le dichiarazioni del direttore sportivo biancorosso, Andrea Maniero, sul nuovo arrivato: “Pasquato si allena con noi ormai da luglio, e in questo periodo in cui, naturalmente, ha valutato anche altre opzioni in categorie superiori, si è affezionato al gruppo e i ragazzi gli vogliono bene. Cristian è nato e vive vicino a Campodarsego, e sono sicuro che anche avendo notato una squadra importante e trovandosi bene con noi, abbia deciso di rimanere: è così che abbiamo trovato questo accordo. Ha tanta voglia di far bene, di dimostrare che tipo di giocatore è, e noi siamo molto contenti che abbia deciso di sposare la causa del Campodarsego. I ragazzi in spogliatoio l’hanno un po’ adottato, vedo che c’è feeling e questa cosa ha fatto piacere a tutti, anche vederli esultare insieme domenica dopo il gol contro la Luparense è stato un bel segnale. Dal punto di vista tecnico, ovviamente non lo scopro certo io e mi fa molto piacere poter annunciare oggi che farà parte della nostra rosa: la cosa che più mi è piaciuta è stata scoprire un ragazzo straordinario, una persona perbene, che con la sua personalità e la sua esperienza potrà essere davvero estremamente utile alla causa”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien