Il Campodarsego è pronto al debutto! Mister Pontarollo: “Vogliamo partire col piede giusto”

Dopo una lunga estate di preparazione, dopo un rinnovamento importante nello staff, nella dirigenza e nella prima squadra, domani si alza finalmente il sipario sulla nuova stagione del Campodarsego. Allo stadio “Gabbiano”, alle ore 15, arriva il Mestre per il battesimo ufficiale della formazione biancorossa nel nuovo torneo di serie D. Sono passati ormai sette mesi dall’ultima apparizione dei biancorossi, e la partita di domani riapre un capitolo che si era chiuso, troppo presto, per la pandemia. Arriva il momento del debutto per mister Alessandro Pontarollo, per i tanti nuovi arrivi della squadra, arriva il momento del ritorno in campo per i reduci della passata stagione: il passato è definitivamente capitolo chiuso, e il Campodarsego da domani è pronto a tuffarsi ufficialmente nel nuovo torneo. Ecco le dichiarazioni di mister Pontarollo alla vigilia del primo match della stagione.

Un bilancio della preparazione: “Il mio bilancio di questi mesi è buono. Nonostante siamo partiti un po’ in ritardo, per tutta una serie di motivi che sappiamo, la squadra ha lavorato bene ed è molto migliorata rispetto alle prime uscite. Domani è una partita importante per noi, è la prima di campionato dopo tanto tempo e abbiamo l’esigenza – per molti motivi – di partire col piede giusto e di trovare subito sensazioni positive. Domani dobbiamo mettere il primo mattoncino sul nostro percorso, è una lunghissima maratona di 38 partite ma una alla volta ci prepariamo nel modo giusto”.
Sulla gara di domani: “Dalla squadra mi aspetto una partita di attenzione e sacrificio, voglio che i ragazzi sappiano aiutarsi tutti insieme. In questo inizio di stagione ho puntato molto sull’aspetto motivazionale e mentale, perchè in un campionato duro e quest’anno ancora più lungo, sarà tutto molto difficile e la tenuta mentale sarà l’aspetto da tenere maggiormente in considerazione. Per tutta la stagione, ma soprattutto in questo momento: siamo una squadra nuova, abbiamo un sacco di giocatori nuovi, un nuovo allenatore, quindi la richiesta più importante che farò alla squadra è questa”.
Sull’avversario: “Il Mestre è una formazione che ha cambiato qualcosa quest’estate, una squadra giovane e che ha perso qualche pedina importante, ma che lavora da tre anni con lo stesso allenatore e che quindi è molto rodata. Ci aspettiamo una partita difficile, loro vengono su un campo che negli ultimi anni è sempre stato ostico per tutti, quindi mi aspetto anche inizialmente una partita di attesa, e noi dovremo essere bravi a portarla dalla nostra parte”.
Sul debutto personale in serie D: “Io non direi di essere emozionato, sono carico e motivato. Penso di aver dato una preparazione e un’organizzazione giusta ai ragazzi, per me è la prima in serie D ma l’ho preparata come ho sempre fatto, anche nelle altre stagioni. Più si sale e più il dettaglio diventa determinante, quindi sto lavorando anche io per migliorare, ma sono fiducioso e sono davvero motivato e spero di trasmettere alla squadra questa mia motivazione”.
Sulla squadra: “Domani avremo un paio di assenze, Nnodim e Convento, però sono convinto che la squadra sia pronta. Non sarà un periodo facile, presto cominceremo subito con tanti turni infrasettimanali quindi non sarà facile gestire tutti, spero di recuperare più giocatori possibili in breve tempo”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien