Adriese-Campodarsego, è la vigilia della finalissima. Andreucci: “Un solo risultato, vogliamo vincere!”

Il Campodarsego è atteso ad un altro appuntamento con la storia. Domani, con calcio d’inizio alle ore 16, va in scena allo stadio “Bettinazzi” l’ultima partita della stagione: la finale playoff tra Adriese e Campodarsego. Nelle semifinali, entrambe le formazioni hanno prevalso 2-1: i rodigini in casa contro la Virtus Bolzano, i biancorossi espugnando il campo di Feltre, e sovvertendo ilo pronostico che vedeva l’Union in vantaggio per il miglior piazzamento in classifica. Comunque vada, quella di domani sarà l’ultima gara della stagione: il Campodarsego, che ha già vinto, tre anni fa, i playoff, può con un successo eguagliare il suo miglior piazzamento di sempre in serie D. E mister Andreucci, che negli ultimi due anni li ha vinti sempre, con Triestina e Como, punta ad un filotto da ‘poker’ che sarebbe un grandissimo risultato, anche perchè gli permetterebbe di pareggiare proprio il successo, tre anni fa ottenuto a spese del Belluno, che valse i playoff di serie D. La sfida è caldissima, le squadre sono pronte e si daranno battaglia. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore biancorosso, alla vigilia del match con l’Adriese.

L’ultima gara: “Ci andiamo a giocare una finale, e già il nome connota l’importanza di questa gara. Ci giochiamo una finale ed è giusto viverla al meglio: cercheremo di fare, come abbiamo fatto domenica scorsa, una grande partita”.
Sulla semifinale: “Era una partita molto stimolante, e i ragazzi hanno risposto bene. L’avversario era davvero forte, si è giocato la partita alla pari, c’erano tutti gli ingredienti per giocare una buona gara. Abbiamo ottenuto una grande vittoria, ma è tempo di pensare solo ed esclusivamente alla prossima, perchè quella con l’Union Feltre è già passata e dobbiamo mettercela alle spalle”.
Sull’avversario: “L’Adriese è un’ottima squadra, l’ha dimostrato nel corso della stagione. Vorranno sicuramente vincere, hanno una rosa importante e costruita per primeggiare che, non per niente, ha lottato fino all’ultimo per il primo posto. Ogni gara fa storia a sè, quest’anno contro di loro abbiamo ottenuto un pareggio e una sconfitta, ma ogni partita è diversa. Nel girone di ritorno, in particolare, loro sono stati bravi a vincere, noi ce la giocammo alla pari ma non riuscimmo a fare punti. Domenica sarà un’altra storia: sono partite che si giocano molto sugli episodi, cercheremo di sfruttarli al massimo. Dobbiamo giocarla molto su noi stessi, dovremo dare il massimo perchè sarà decisamente impegnativa”.
Sulla squadra: “Abbiamo recuperato Zane, che è rientrato in gruppo, e stiamo recuperando anche Colman Castro: speriamo di averli entrambi a disposizione”.
Sui successi degli ultimi anni: “Vincere i playoff è sempre una bella sensazione. Per riuscirci, dobbiamo giocare una partita molto molto intelligente, e contare su qualche colpo dei nostri singoli. Vincere è sempre diverso, ogni vittoria ha un sapore speciale, ma dà sempre una bella sensazione”.
Sui dettagli: “In queste partite, come dicevo, qualche colpo dei singoli fa la differenza. Però la fanno, poi, anche l’organizzazione, la determinazione, la volontà di raggiungere un risultato e la pazienza, non ultima. L’Adriese ha due risultati su tre, noi uno solo, ma faremo di tutto per raggiungerlo”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien