Domani c’è il big match Cartigliano-Campodarsego: le due prime della classe si sfidano per la vetta!

Una partita attesa e ricca di significati. Le due battistrada del girone C si scontrano, l’una contro l’altra, uin un big match capace di portare con sè tantissima adrenalina. Domani, alle 14.30, si sfidano Cartigliano e Campodarsego, appaiate in vetta al girone di serie D. Uno scontro diretto che preannuncia scintille: ecco le dichiarazioni dell’allenatore biancorosso, Antonio Andreucci, alla vigilia di questo attesissimo match.

Sul significato della partita: “Arrivare con questa classifica a questo impegno, significa semplicemente che fino ad oggi Cartigliano e Campodarsego sono state le due squadre migliori del girone, quelle che hanno fatto più punti e hanno avuto più equilibrio delle altre. Si tratta però di una classifica comunque molto corta, ci sono altre contendenti che fino alla fine lotteranno per i primi posti. Siamo perfettamente consapevoli che domani andremo a incontrare una squadra molto preparata, la vera sorpresa del campionato, molto ben allenata dal mio amico Ferronato. Sappiamo però anche che subito dietro di noi ci sono compagini altrettanto forti come Adriese, Cjarlins e Luparense, che si possono inserire nella lotta al vertice. Sarà un piacere giocare una partita del genere e di questo calibro, ma la stagione è ancora tutta da giocarsi, e per quanto il risultato sia sicuramente importante, ma non sarà una sfida decisiva”.
Sull’avversario: “Sono una sorpresa perchè non erano partiti con i presupposti per lottare per il vertice del girone, ma se lo meritano perchè sono una squadra molto solida e con giocatori forti. Se sono rimasti sempre in testa, dopo 13 partite, vuol dire che hanno una squadra importante: nessuno se li aspettava lì, ma per noi non devono essere una sorpresa, perchè sappiamo di giocare contro una squadra al nostro livello”.
Sul Campodarsego: “Io ho sempre detto che volevamo lottare per un campionato di vertice, essere lì è sicuramente una bella soddisfazione ma sappiamo anche che all’inizio della stagione c’erano altre squadre che partivano più accreditate di noi, e che magari verranno fuori in futuro: noi dobbiamo continuare a giocare partita per partita, cercando di rimanere compatti e di mettere in mostra le nostre qualità”.
Sulla partita: “Noi dobbiamo avere grande umiltà, quella che in questo momento ci ha fatto fare un piccolo salto di qualità, come abbiamo fatto anche domenica, nel difendere il nostro risultato”.
Sulla squadra: “Sicuramente contro Cjarlins e Luparense abbiamo affrontato due scontri diretti come questo, riuscendo a disputare due ottime gare e portando a casa altrettante vittorie. Ma è anche vero che nell’altro scontro diretto, quello con la Clodiense, non siamo riusciti a fare punti. Segno che c’è grande equilibrio, lo vediamo tutte le domeniche perchè in questo girone tutto è possibile. I ragazzi stanno bene, non avremo Cavallini che è squalificato ma per il resto, a parte D’Appolonia che sta recuperando, il resto della rosa è a disposizione”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien