Via ai playoff, si parte con Union Feltre-Campodarsego. Andreucci: “Vincere e passare il turno”

Dopo una stagione condotta sempre a mille all’ora, dopo 34 partite sempre sul pezzo, arriva il momento di guardarsi in faccia e andare alla battaglia. Domani, con calcio d’inizio alle ore 16, si giocano i playoff del girone C di serie D, con il Campodarsego impegnato in casa dell’Union Feltre. I biancorossi hanno chiuso al quarto posto, i bellunesi sul terzo gradino del girone, ma i soli 4 punti di distacco dimostrano l’equilibrio che regna tra le due formazioni, e che domani si vedrà sul campo. Si gioca in gara secca ad eliminazione diretta, la vincente affronterà domenica prossima la squadra che preverrà nell’altra sfida tra Adriese e Virtus Bolzano: queste le dichiarazioni alla vigilia del tecnico biancorosso, Antonio Andreucci.

Sulla partita: “Una partita importante, perchè quando si arriva ai playoff significa aver fatto un campionato all’altezza della situazione. Di conseguenza, bisogna giocare una gara che rispecchi quello che è stato il cammino della stagione: vogliamo fare bella figura, giocarci la partita e passare il turno. Mi aspetto un match giocato, tra due squadre che vorranno far loro la gara: una partita senza grandi tatticismi, ma che anzi possa regalare spettacolo ad un pubblico che sarà numeroso”.
Sull’avversario: “Affrontiamo la squadra che è stata un po’ la sorpresa del nostro girone, dimostrando ovviamente di avere dei giocatori veramente validi, giovani compresi, di ottima qualità. Il Feltre ha fatto un campionato sopra le righe: le loro migliori qualità sono un’ottima organizzazione difensiva, un centrocampo che sa palleggiare bene, e davanti un attaccante come Calì che ha dimostrato di poter fare reparto da solo. Una squadra che è cresciuta molto, complimenti alla loro società e al loro allenatore, ma noi siamo fiduciosi e sappiamo di poter fare una grande partita”.
Sulla squadra: “I ragazzi sono sereni, li ho visti bene in settimana e ora utilizziamo anche quest’ultimo allenamento di sabato cercando di prepararci per questa partita nel migliore dei modi. L’importante è entrare in campo con lo spirito giusto, quello che da sempre contraddistingue il Campodarsego”.
Sui playoff: “Li ho vinti per tre anni di fila, col Campodarsego, la Triestina e il Como. Arrivati ai playoff, quello che è stato fatto durante il campionato conta fino ad un certo punto, adesso si azzera tutto e conta essere concentrati su ogni palla, cogliere il momento giusto della partita. Ci vuole grande attenzione in ogni situazione, e l’abilità di saper leggere i momenti della gara in cui poter provare a prendere il sopravvento”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien