Este-Campodarsego, domani finalmente si comincia! Mister Masitto: “Siamo un bel gruppo, ora diventiamo squadra”

Dopo una lunga estate di lavoro, di preparazione, di ricerca e di amalgama, finalmente è arrivato il momento di scendere davvero in campo. Le amichevoli sono state tante, i test e gli allenamenti sono stati diversi e positivi. Domani, alle ore 15.00, si comincia a fare sul serio: nel turno preliminare di Coppa Italia, il Campodarsego è attesa al debutto in gara ufficiale sul campo dell’Este. Secondo il regolamento della competizione, si gioca in gara secca: in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, la vincente sarà decretata attraverso i calci di rigore. Un derby tutto padovano che sarà ben più di una prova generale in vista del campionato: tra una settimana, infatti, sarà ancora Campodarsego-Este, stavolta al “Gabbiano”, ad aprire il torneo di Serie D, ma la formazione biancorossa vuole il passaggio del turno, oltre che vedere lo stato di condizione e di unione della nuova rosa. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore, Cristiano Masitto, alla vigilia del debutto ufficiale.

Sulla preparazione: “Un buon bilancio per quest’estate, abbiamo lavorato molto bene cercando di formare un gruppo funzionale alle mie idee di calcio, e ora ci manca solo la messa in pratica sul campo. Non avendo un riferimento con gli anni passati, visto che squadra e modo di lavorare sono decisamente nuovi, abbiamo bisogno di capire di che pasta saremo fatti”.
Sulla squadra: “Il nuovo Campodarsego è una squadra giovane, vogliosa, che ha capito che non si può sbagliare annata come l’anno scorso. I giocatori che sono venuti sanno dove sono e quello che c’è da fare. L’organico mi piace, secondo me ha dei grossi margini di miglioramento e a mio avviso è un gruppo che non è ancora del tutto cosciente delle proprie potenzialità. Il mio Campodarsego andrà in campo cercando ogni domenica di fare la partita, vogliamo imporre il nostro gioco e cercare il risultato: ricordiamoci che ai risultati non si arriva solo con il gioco, ma anche attraverso tanti altri fattori, ma di certo puntiamo a vincere più partite possibili. Tutti si stanno conoscendo e c’è grande voglia di iniziare, sapendo che sarà un campionato difficile e complicato”.
Sulla prima partita: “Io sono molto contento di questo sorteggio, lo prendo proprio come un esperimento in vista del campionato visto che tra una settimana ci incontreremo di nuovo. L’Este è una buona squadra, guidata da un allenatore che fa giocare bene le sue formazioni, sono curioso di vedere quello che potremo dare proprio in vista della prima di campionato. Dal Campodarsego mi aspetto la voglia di fare la partita, di aiutarsi e di cercare il risultato: voglio vedere i principi di gioco su cui stiamo lavorando. Lavoreremo con molti giovani in campo e ruoteremo tutti, ma già adesso mi piace che tutti stiano partecipando attivamente: siamo diventati un buon gruppo, nelle amichevoli l’abbiamo visto, ora dobbiamo diventare una squadra e farlo il prima possibile”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien